iten

Musei

Museo Civico di Castel Nuovo

Mercoledì, 11 Maggio 2016 14:38
(0 Voti)

Il Museo Civico di Castel Nuovo si trova all’interno dell’omonimo castello, noto a tutti come Maschio Angioino. Le opere d’arte sono state collocate in questa spettacolare location nel 1990. Il percorso espositivo si articola tra la Sala dell'Armeria, la Cappella Palatina o di Santa Barbara, il primo ed il secondo piano della cortina meridionale. Ad esse si aggiungono la Sala Carlo V e la Sala della Loggia destinate ad ospitare mostre ed eventi culturali.

La Cappella Palatina è l’ unica testimonianza di età angioina (risalente ad inizio del XIV secolo); al suo interno vi sono importanti opere di scuola giottesca tra cui diversi frammenti del ciclo di affreschi della cappella con scene bibliche realizzati dallo stesso Giotto. Pregevoli le sculture realizzate da importanti esponenti del rinascimento napoletano tra cui Francesco Laurana. Da vedere anche le sculture di Domenico Gagini, allievo di Donatello e Brunelleschi, e gli oggetti in argento di epoca barocca.

La Sala dell’Armeria custodisce reperti di epoca romana, databili tra il I sec a.C. e il V secolo. Nell’area sono state rinvenute numerose tombe e monumenti funebri, chiaro segno della presenza di una necropoli. Il primo piano ospita opere di committenza religiosa precedentemente custodite all’interno di chiese o di proprietà di enti soppressi. I dipinti, le sculture e gli arredi liturgici presenti abbracciano i secoli XV, XVI, XVII e XVIII. Tra le opere più note ricordiamo tele di Solimena, Santafede, Mattia Preti, Domenichino ed un “San Nicola in gloria”, firmato e datato 1658 da Luca Giordano.

Al secondo piano sono esposte opere successive – databili dal XVIII al XX secolo. Si tratta, tra gli altri, di tele di Jacopo Cestaro, Gioacchino Toma, Vincenzo Marinelli, e di sculture di Francesco Jerace e Vincenzo Gemito. Il percorso espositivo continua con gli ambienti storici del castello tra cui spiccano la Sala dei Baroni, la Torre del Beverello, i cammini di ronda, le terrazze panoramiche e l’area porticale, dove sono conservate importanti testimonianze archeologiche. Il museo è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 19. L’ingresso è a pagamento. Il modo più facile e veloce per raggiungere il museo è servirsi della metropolitana linea 1 di Piazza Municipio, aperta da metà maggio 2015. La fermata è collegata con la stazione ferroviaria centrale, con il centro storico e con la zona collinare di Napoli.

473

Rent a Bed sas di Maurizio Tiso & C.

Via Marino e Cotronei, 10 c/o studio Cima
80128 - Napoli
Partita Iva: 07513130638

Info e Contatti

L'ufficio è aperto da Lunedi a Venerdì Orario: 9.00-18.00. Sabato e domenica è possibile contattarci via mail: info@rentabed.com

  • Tel. +39 392 3174864
  • Tel. +39 320 1107764

Seguici sui Social