iten

Musei

Pio Monte della Misericordia

Mercoledì, 11 Maggio 2016 14:31
(0 Voti)

Il Pio Monte della Misericordia è un museo situato lungo via dei Tribunali, il decumano maggiore, non lontano dal Duomo di Napoli. L’edificio nacque in realtà come prestigiosa istituzione benefica nella seconda metà del Cinquecento, quando un gruppo di giovani nobili napoletani decise di impegnarsi in un programma di assistenza e di carità per aiutare più poveri. Nel corso di pochi anni essi fondarono un ente, chiamato Pio Monte della Misericordia, che si stabilì nella sede trasformata oggi in museo.

Tuttavia non si tratta di un museo come si è soliti immaginare. L’edificio che ospita l’organizzazione caritatevole ingloba una chiesa, una quadreria, un archivio ed una biblioteca. Sono senza dubbio le prime due che suscitano stupore e sorpresa, poiché esse custodiscono alcune delle principali opere d’arte realizzate a Napoli tra la fine del XVI secolo e il Seicento.

L’ingresso della chiesa è dalla seconda arcata del palazzo. Il progetto venne portato avanti dall’ingegnere del Regno Francesco Antonio Picchiatti, che realizzò una pianta ottagonale ornata da sette cappelle. Sull’altare maggiore campeggia una delle più importanti opere di Michelangelo Merisi: Le Sette Opere della Misericordia. Il Caravaggio ebbe l’intuizione geniale e la grandezza compositiva di concentrare in un’unica grande tela quanto il Monte si impegnava a fare sin dalla sua fondazione. Si tratta di una pala unica e rivoluzionaria, come fu tutta la vita dell’artista lombardo.

Nelle cappelle laterali sono custoditi altri importanti dipinti: “San Pietro liberato dal carcere“ di Battistello Caracciolo, “Cristo ospitato in casa di Marta e Maria” e “San Pietro resuscita Tabithà“ di Fabrizio Santafede, “Deposizione“ di Luca Giordano, “Il Buon Samaritano” di Giovan Vincenzo D’Onofrio detto il Forlì e “San Paolino libera lo schiavo” di Giovan Bernardo Azzolino. Tutti quadri che illustrano le opere della misericordia esercitate sin dai primi anni d’attività.

La visita al museo continua al primo piano con l’appartamento storico della Quadreria: qui vi sono esposti 140 dipinti, frutto di donazioni e legati testamentari, tra cui il nucleo di dipinti e bozzetti dell’artista napoletano del Settecento Francesco De Mura. Il museo è visitabile tutti i giorni dalle ore 9 alle 14 (la Quadreria chiude alle 14:30). Il costo del biglietto è di €7.

488

Rent a Bed sas di Maurizio Tiso & C.

Via Marino e Cotronei, 10 c/o studio Cima
80128 - Napoli
Partita Iva: 07513130638

Info e Contatti

L'ufficio è aperto da Lunedi a Venerdì Orario: 9.00-18.00. Sabato e domenica è possibile contattarci via mail: info@rentabed.com

  • Tel. +39 392 3174864
  • Tel. +39 320 1107764

Seguici sui Social