iten

Musei

Musei

Durante una vacanza a Napoli è d’obbligo visitare alcuni dei suoi straordinari musei e gallerie che custodiscono opere di immenso valore storico ed artistico. Così come per i monumenti, anche l’elenco dei musei in città è molto lungo ed è impossibile visitarli tutti. Tuttavia alcuni meritano un’attenzione particolare. Tra questi c’è il Museo Nazionale di Capodimonte che espone tele, tra gli altri, di Botticelli, Tiziano, Goya e Caravaggio; lo straordinario Museo Archeologico Nazionale, considerato tra i più importanti al mondo, al cui interno vi sono opere di epoca egizia e romana; il Museo di San Martino, situato nella splendida Certosa, che contiene testimonianze della vita di Napoli e dei Regni meridionali; il Palazzo Reale coi suoi appartamenti, la Biblioteca Nazionale ed i giardini.


Nel centro storico vi sono almeno altri due musei da non perdere: il Tesoro di San Gennaro e la Cappella San Severo. Il primo è il museo che si trova all’interno del Duomo e che custodisce le eleganti e sfarzose donazioni fatte in onore del Santo patrono sin dal XIV secolo. Un tesoro talmente ricco da essere paragonato a quello della Corona inglese e degli Zar di Russia. La Cappella San Severo, situata nei pressi di Piazza San Domenico Maggiore, è un vero gioiello della scultura e dell’architettura mondiale. Essa ospita infatti il Cristo Velato, una delle sculture più famose del pianeta.


Da non perdere sono anche il museo della chiesa del Pio Monte della Misericordia e Palazzo Zevallos. In entrambi i luoghi d’arte si trovano tele del Caravaggio: nell’edificio religioso è esposto l’enorme pala “Le sette opere di misericordia” mentre nel palazzo situato su Via Toledo c’è “Il martirio di Sant’Orsola”. Molto importanti sono anche la Quadreria dei Girolamini con opere di fondamentali artisti della scuola napoletana come Luca Giordano, Battistello Caracciolo, Francesco Solimena, Massimo Stanzione e Jusepe de Ribera; ed il Museo Diocesano.


Negli ultimi anni Napoli si è imposta all’attenzione per la sua metropolitana. Le stazioni sono infatti delle vere opere d’arte: la linea 1 che attraversa il centro storico e raggiunge la zona collinare e l’estrema periferia orientale, è caratterizzata da stazioni progettate e realizzate da alcuni dei più importanti architetti al mondo. Meritano una visita le fermate di Vanvitelli, Quattro Giornate, Salvator Rosa, Materdei, Museo, Dante, Toledo e Università. Infine segnaliamo nel comune di Portici, pochissimi chilometri fuori Napoli in direzione sud, il Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa dove sono esposte locomotive storiche tra cui  il Treno Reale costruito nel 1929 per le nozze di Umberto II di Savoia con Maria José del Belgio.

Rent a Bed sas di Maurizio Tiso & C.

Via Marino e Cotronei, 10 c/o studio Cima
80128 - Napoli
Partita Iva: 07513130638

Info e Contatti

L'ufficio è aperto da Lunedi a Venerdì Orario: 9.00-18.00. Sabato e domenica è possibile contattarci via mail: info@rentabed.com

  • Tel. +39 392 3174864
  • Tel. +39 320 1107764

Seguici sui Social