iten

Escursioni fuori Città

Parco Regionale dei Campi Flegrei

Mercoledì, 11 Maggio 2016 15:04
(0 Voti)

Istituito nel 2003, il Parco Regionale dei Campi Flegrei è un’area di poco meno di 8mila ettari, tra le più interessanti in Italia dal punto di vista storico, naturalistico ed archeologico. Esso ingloba un territorio vulcanico che parte dall’estremità occidentale di Napoli per raggiungere tutta Pozzuoli e le sue frazioni. Il parco vede la presenza al suo interno di crateri, fumarole, resti archeologici, antichità sommerse, laghi, boschi, oltre ad una fauna e ad una flora ricchissime: un vero spettacolo della natura!

Il Parco Regionale dei Campi Flegrei è diviso in zone. La principale è la Riserva Integrata (zona A) che include l’affascinante vulcano della Solfatara, l’isolotto di Nisida – posto di fronte al quartiere di Bagnoli -, la Riserva Naturale Cratere degli Astroni, Punta Penna e Monte Nuovo – altro vulcano dei Campi Flegrei situato vicino al Lago Lucrino. Proprio i laghi sono uno degli elementi caratteristici del Parco. Oltre al già citato lago di Lucrino, ci sono il Lago d’Averno – secondo i greci e i romani accesso all’Oltretomba -, il Lago di Miseno e il Fusaro, identificato nell’antichità come la palude infernale formata dal fiume Acheronte.

I laghi del Parco fanno parte della Riserva Generale (zona B) insieme ad abitati, attrazioni turistiche e siti archeologici. Nell’area protetta rientrano infatti: la splendida cittadina di Cuma, una delle più antiche colonie elleniche della Magna Grecia e gloriosa colonia romana; l’abitato di Licola, che ospita l’importante sito archeologico dell’antica città di Liternum con la tomba di Scipione l'Africano; Capo Miseno, punta estrema dei Campi Flegrei che offre una splendida vista su Procida e Ischia; lo Stadio Antonino Pio a Pozzuoli; le antiche cisterne di Misenum come la Piscina Mirabilis e le Cento Camarelle; il parco di Cuma; l’area termale conosciuta come Stufe di Nerone; il Castello Aragonese di Baia, sede del Museo Archeologico dei Campi Flegrei, in cui sono custoditi reperti, rovine, documenti e molto altro rinvenuti in tutto il territorio.

Il Parco Regionale include anche una Riserva Marina in cui rientrano il Parco Sommerso di Baia e quello della Gaiola, parte dei golfi di Pozzuoli e di Baia, incluso il già citato Castello sotto il quale si trova una bellissima spiaggia raggiungibile esclusivamente via mare. Infine c’è una Riserva Controllata (zona C) in cui vi sono tutte le altre aree del Parco soggette a riqualificazione urbana e ambientale. Per la sua bellezza il Parco Regionale dei Campi Flegrei merita assolutamente una visita!

527
Altro in questa categoria: « Scavi Archeologici di Baia

Rent a Bed sas di Maurizio Tiso & C.

Via Marino e Cotronei, 10 c/o studio Cima
80128 - Napoli
Partita Iva: 07513130638

Info e Contatti

L'ufficio è aperto da Lunedi a Venerdì Orario: 9.00-18.00. Sabato e domenica è possibile contattarci via mail: info@rentabed.com

  • Tel. +39 392 3174864
  • Tel. +39 320 1107764

Seguici sui Social