iten

Escursioni fuori Città

Scavi Archeologici di Baia

Mercoledì, 11 Maggio 2016 15:04
(0 Voti)

Il complesso archeologico di Baia si trova nell’omonima frazione del comune di Bacoli, nel cuore dei Campi Flegrei. I rilevanti resti, scoperti a metà del Novecento, sono di straordinario valore storico: essi infatti hanno chiaramente evidenziato come Baia fosse il centro flegreo residenziale per antonomasia, ambito dalle più eminenti personalità romane che qui venivano a trascorrere lunghi periodi di relax. Gli stessi imperatori avevano scelto Baia come punto di riferimento per le proprie vacanze invogliati dall’aria salubre, dalla bellezza del paesaggio, e dalle proprietà terapeutiche delle sue acque.

Ciò che è giunto fino a noi sono infatti le rovine di una serie di complessi termali. Si tratta di un’area parzialmente visibile, che si articola scenograficamente lungo il pendio della collina con una serie di terrazze, scalinate, portici e ninfei. Un’altra parte è invece sommersa: il fenomeno del bradisismo ha infatti relegato una porzione del complesso archeologico sotto il livello del mare.

Entrambe sono tuttavia visitabili: la parte emersa si divide in "Tempio di Diana", "Tempio di Mercurio" e "Tempio di Venere". Nonostante la denominazione, essi non sono edifici religiosi ma, come detto, edifici adibiti ad usi termali.

Il Tempio di Diana conserva fregi marmorei che raffigurano scene di caccia; quello di Mercurio, dalla forma circolare, era un frigidarium, ossia la parte delle terme adibita ai bagni in acqua fredda; infine quello di Venere, infossato per circa 3 metri, si affacciava sulla piscina. Altro ambiente rinvenuto è il Tempio di Sosandra. Completamente sommerso dalle acque è invece il ninfeo dell'imperatore Claudio, il cui complesso statuario di epoca giulio-claudia è stato ricostruito nel Museo Archeologico dei Campi Flegrei, situato all’interno del Castello Aragonese di Baia.

Fanno parte del sito anche una grandiosa cisterna sotterranea denominata "Cento Camerelle" ed un teatro ninfeo denominato “Sepolcro di Agrippina”, parte di una residenza imperiale. Questi suggestivi reperti si trovano nel cuore del comune di Bacoli. Gli scavi archeologici di Baia (via Sella di Baia, 22) sono aperti tutti i giorni dalle 9 fino a un’ora prima del tramonto. Stesso orario per il parco sommerso che presenta diversi siti di immersione. Il modo più facile per raggiungere gli scavi è in auto seguendo le indicazioni per Pozzuoli e poi per Baia, o in treno (ferrovia Cumana fermata Baia).

511

Rent a Bed sas di Maurizio Tiso & C.

Via Marino e Cotronei, 10 c/o studio Cima
80128 - Napoli
Partita Iva: 07513130638

Info e Contatti

L'ufficio è aperto da Lunedi a Venerdì Orario: 9.00-18.00. Sabato e domenica è possibile contattarci via mail: info@rentabed.com

  • Tel. +39 392 3174864
  • Tel. +39 320 1107764

Seguici sui Social