Cosa Mangiare

Cibo, Cosa Mangiare

Pizza, mozzarella, spaghetti, pesce, dolci e liquori. L’elenco delle specialità gastronomiche che si possono gustare a Napoli è molto lunga, a testimonianza di un legame da sempre molto stretto tra il cibo e la città partenopea. La tradizione culinaria affonda le radici sin nell’antichità, con la presenza dei greci prima e dei romani poi. Successivamente l’evoluzione dei gusti e dei sapori ha portato da una parte ad una maggiore raffinatezza e creatività nelle portate, e dall’altra ad una distinzione tra piatti poveri e pietanze maggiormente raffinate, ad appannaggio dei benestanti. Oggi tutto si mescola, in un trionfo di colori e profumi che a tavola costituiscono la perfetta proiezione dell’identità culturale partenopea.

Chiunque decida di trascorrere qualche giorno a Napoli ha un chiodo fisso quando si parla di cibo: la pizza! Ed in effetti questa pietanza famosa in tutto il mondo è davvero straordinaria. Il centro città così come le periferie sono costellate di pizzerie che ne propongono tantissimi tipi e varianti ma su tutte regna la Margherita, regina indiscussa della tavola napoletana. Tuttavia consigliamo di provare anche il Calzone, la Quattro Stagioni, la Capricciosa ed alcune pizze “stagionali” come la Salsicce e Friarielli, una verdura tipica locale simile ai broccoli ed alla cicoria che cresce nel periodo autunnale ed invernale.

La tradizione culinaria napoletana è ricca di primi e secondi piatti. I primi sono a base di pesce, di verdure o di legumi – da non perdere la pasta con patate e provola, oppure quella con fagioli e salsiccia. Anche tra i secondi spicca il pesce come il polipo, le alici (pesce povero per eccellenza), la sogliola e il baccalà (da consumare soprattutto durante le festività natalizie). Altri piatti tipici napoletani sono la parmigiana di melanzane che si mangia spesso come contorno (!), i peperoni ripieni, il gateau di patate, gli zucchini alla scapece, cioè fritti e conditi con l’aceto. Melanzane, peperoni e zucchini vengono cucinati in molti modi diversi, a testimonianza dell’abbondanza di verdure nella tradizione culinaria partenopea.

Mozzarella di bufala, formaggi e latticini in generale sono un altro punto di forza della cucina a Napoli così come i dolci e i vini. Questi ultimi vengono per lo più prodotti nella zona flegrea e in quella vesuviana: queste aree vedono la presenza di terreni vulcanici (Solfatara e Vesuvio) che contribuiscono in maniera decisiva alla produzione di freschi vini bianchi ed ottimi rossi giovani. Infine i dolci: la pasticceria napoletana è tra le più buone d’Italia: la sfogliatella – nella doppia versione riccia e frolla – è la preferita dai turisti e dai cittadini locali, ma è d’obbligo provare il babà, la pastiera, gli struffoli, gli sciù e la caprese.

Rent a Bed sas di Maurizio Tiso & C.

Via Marino e Cotronei, 10 c/o studio Cima
80128 - Napoli
Partita Iva: 07513130638

Info e Contatti

L'ufficio è aperto da Lunedi a Venerdì Orario: 9.00-18.00. Sabato e domenica è possibile contattarci via mail: info@rentabed.com

  • Tel. +39 392 3174864
  • Tel. +39 320 1107764

Seguici sui Social